Warning! The achievable translation using this menu depends on "Google Translation" service and is therefore not directly improvable by us.

LA PSICOSINTESI

Che cos’è

La Psicosintesi è una metodologia formativa e soprattutto auto-formativa, che può arrivare a diventare uno stile di vita e che accelera la normale evoluzione e maturazione di un essere umano tramite:

  1. una precisa impostazione strategica e
  2. una grande ricchezza di tecniche applicative.

Alcuni dei suoi principali caposaldi, da scoprire e sviluppare, sono:

  1. L’Io, nucleo dell’identità di ogni individuo e detentore del potere di osservazione e di scelta
  2. La volontà, braccio operativo dell’Io e suo strumento di gestione attiva della personalità
  3. Il modello ideale, inteso come la definizione di ciò che si vuole diventare
  4. La mente supercosciente, fonte di creatività, ispirazione e guida

 

Che risultati si ottengono

La Psicosintesi opera principalmente a favore di un’armonizzazione della propria personalità, limitandone gli eccessi, riducendone le disfunzionalità e i punti di debolezza, consolidandone le aree di forza e rendendola più capace di raggiungere i suoi obiettivi. Per esempio:

  • ci si libera da atteggiamenti e comportamenti da vittima per diventare soggetti sempre più responsabili;
  • si dissolvono emozioni nocive, sviluppando le qualità complementari
  • si migliorano i rapporti interpersonali, nei quali si diviene più autentici e più capaci di ascoltare e di farsi ascoltare;
  • si diventa più abili nel soddisfare i propri bisogni o nell’uscire da situazioni critiche;
  • si liquidano i propri sabotatori interiori, acquisendo libertà d’azione e di performance
  • si cresce in auto-stima, fiducia in sé e capacità di influenzare costruttivamente l’ambiente;
  • si allineano i propri valori con i propri comportamenti, diventando più coerenti e traendo maggiore soddisfazione dalla propria vita.

In sostanza si diventa personalità sicure di sé, con la potenzialità di ricevere indicazioni e guida dalla propria intuizione e capaci di raggiungere le proprie mete in sintonia con quelle dei sistemi nei quali si è inseriti.

 

Come opera

Il lavoro di Psicosintesi personale parte dall’accrescere sempre più la consapevolezza degli svariati aspetti che rendono ricca una personalità ma che possono anche condizionarla: impulsi, sensazioni, emozioni, idee, immagini e intuizioni – spesso tra loro articolati e composti in veri e propri personaggi dotati di loro copioni (il cosiddetto animo molteplice) – vengono progressivamente individuati dall’Io tramite un’attività di auto-osservazione; in tal modo l’Io se ne differenzia e distacca, guadagnando gradi di libertà nelle proprie scelte. Tramite la volontà apprende inoltre a gestirli al meglio, diventando sempre più efficiente ed efficace nella sua azione nei vari ambiti della sua vita quotidiana. Si fa inoltre progressivamente viva la spinta a scoprire in se stessi consapevolezze, qualità e capacità ancora ignote, tra le quali il desiderio di dare un contributo al mondo e di diventare agenti di soluzione di problemi comuni sotto l’impulso di motivazioni etiche. Si tratta quindi di un lavoro di trasformazione del proprio carattere allo scopo di realizzarne pienamente una sequenza di progressivi modelli ideali di sé.

 

Da dove ha origine

assagioliLa Psicosintesi fu ideata dal medico e psichiatra italiano Roberto Assagioli (1888 – 1974) sulla base di una profonda conoscenza dell’animo umano e della sua complessità. Assagioli seppe formulare una concezione dell’essere umano che componesse in sintesi le sue aspirazioni più elevate e i suoi impulsi più regressivi, affidando alla struttura centrale dell’Io-Volontà la funzione di contenere i contrasti e di risolverli in soluzioni creative e concrete. Contemporaneamente mise a punto il modello della Psicosintesi come attività formativa di lavoro su se stessi per realizzare il piano di sviluppo della propria coscienza, dal livello transpersonale a quello comportamentale.